VIAGGIO ASTRALE (3), RISCHI E PERICOLI?

VIAGGIO ASTRALE (3)

OUT OF BODY EXPERIENCE – PROIEZIONE ASTRALE – SDOPPIAMENTO ASTRALE – ESPERIENZA FUORI DAL CORPO © IAC

Continuiamo il viaggio di conoscenza…

VIAGGIO ASTRALE, RISCHI E PERICOLI?

Ci sono persone che sanno più sui possibili rischi che sui benefici, poiché si parla molto di più sui primi ed è  interessante osservare che normalmente sono diffusi da persone che non hanno mai avuto esperienze di viaggio astrale e stanno solo elucubrando senza fondamenti pratici.

Viaggio astrale: credenze sbagliate

Per esempio: si dice che qualcuno può tagliare il cordone d’argento mentre viviamo un’esperienza di viaggio astrale. E’ importante capire che il cordone d’argento non è un cordone di per sè.  A volte si crea questa confusione a causa del nome. In realtà è un vincolo energetico che mantiene unito il nostro corpo fisico al nostro corpo extrafisico o astrale, cercare di rompere questo vincolo energetico sarebbe come pretendere di tagliare le onde radio con delle forbici.

 TUTTI GLI ESSERE UMANI HANNO ESPERIENZE FUORI DAL CORPO ALMENO UNA VOLTA OGNI NOTTE, SEBBENE NORMALMENTE SUCCEDONO INVOLONTARIAMENTE

C’è anche chi dice che, quando sei proiettato, qualcuno può entrare nel tuo corpo fisico. Bisogna pensare che se fosse così, dopo un’esperienza di viaggio astrale potremmo scoprire che c’è già un’altra persona nel nostro corpo e che sta facendo colazione al posto nostro, ma non sono mai stati registrati casi di questo genere.

Unendo vari studi e fonti diverse, si può riscontrare che il cordone d’argento mantiene uniti permanentemente il corpo fisico e la coscienza, occupandosi di riportarci nel corpo fisico nel preciso momento in cui c’è qualche variazione nel nostro campo fisico o energetico, come qualche rumore, entrata di luce, eccesso di freddo o calore. Niente può rompere il cordone d’argento e nessuno può entrare nel corpo della persona mentre è fuori dal corpo per un’esperienza di viaggio astrale. La rottura o separazione del cordone d’argento avviene al momento della morte biologica perché il corpo fisico cessa di essere operativo.

Un’altra domanda frequente è che cosa succede se la persona non sa come tornare al suo corpo e si perde là fuori. La cosa curiosa è che tornare al corpo non è mai difficile, anzi a volte è un inconveniente, è molto comune ritornare al corpo prima di quando uno desideri, con un’esperienza di viaggio astrale che finisce prima di poter registrare l’informazione del luogo dove eravamo.

Come già detto, qualsiasi variazione intorno a noi ci riporta indietro tramite l’azione del corpo energetico e del cordone d’argento. Per questo anche se una persona ha lasciato il corpo fisico in una posizione abbastanza comoda, si può trovare lucida fuori dal corpo, con il desiderio di vedere molte cose, e a metà dell’esperienza essere attratta al corpo per qualche disagio fisico.

Se vogliamo tornare al corpo e terminare l’esperienza di viaggio astrale che stiamo vivendo, ciò accade immediatamente, dal momento che è il nostro corpo, basta volerlo, pensarlo e vi torniamo. Una situazione comune nelle prime esperienze di viaggio astrale è la sorpresa dovuta al fatto di percepire che non abbiamo bisogno di respirare fuori dal corpo. Questa situazione a volte fa sì che la persona pensi alla respirazione e il solo fatto di pensare a questo processo fisico ci riporta al corpo.

Viaggio astrale: che cosa possiamo trovare?

Infine una delle preoccupazioni più frequenti fa riferimento a quello che si può incontrare fuori dal corpo, poiché molte persone parlano del basso astrale, di entità pericolose o spiriti maligni.

L’importante è pensare che fuori dal corpo incontriamo sempre coscienze, cioè, persone che sono fuori dal corpo fisico in un’esperienza di viaggio astrale, e anche altre coscienze come noi che hanno avuto un corpo fisico e che ora non lo hanno più. Come nel piano fisico, anche nel piano extrafisico c’è gente più comprensiva e gente meno comprensiva, c’è chi ha buone intenzioni e altri che continuano ad essere male intenzionati, incontriamo persone simpatiche e antipatiche.

La persona non cambia per il solo fatto di morire o lasciare il corpo fisico, non diventa qualcosa di differente, continua ad essere la stessa persona, con le sue qualità e i suoi difetti, con i suoi sentimenti ed emozioni. Per questo motivo la relazione con altre coscienze durante l’esperienza di viaggio astrale non è molto differente dalle relazioni che abbiamo quando usiamo il corpo fisico.

Viaggio astrale: come sono le nostre relazioni durante l’esperienza?

Possiamo incontrare un ladro o un assassino fuori dal corpo? Chiaramente, sì. Qualsiasi persona che è passata per questa dimensione, prima o poi torna alla dimensione extrafisica o astrale. Però bisogna tenere conto che la percentuale di probabilità di incontrare una di queste coscienze è la stessa della dimensione fisica. Pensa agli incontri che hai avuto qui con questo tipo di persone durante la tua vita. Quanti incontri hai avuto? Sicuramente pochi. Allora, non è molto logico pensare che se usciamo trenta minuti fuori dal corpo questa notte, tutti i nostri incontri saranno con coscienze di questo tipo.

Inoltre dobbiamo tenere conto che durante l’esperienza di viaggio astrale non c’è pericolo che un ladro ci rubi il portafoglio, ovviamente, perché non lo portiamo appresso. E non può nemmeno accoltellarci, perché lui non ha il suo coltello e ci troviamo con un corpo sottile e non di materia. Allora l’unico pericolo è lo spavento stesso che possiamo provare. Se l’incontro avvenisse nella dimensione fisica, saremmo spaventati ma in più potremmoa anche avere un taglio o restare senza portafoglio.

Però, anche il fatto che questo tipo di coscienze ci possano spaventare si verifica solo per la mancanza di consapevolezza nell’esperienza di viaggio astrale, perché quando la persona prende coscienza dell’assenza di rischio fisico non si spaventa alla presenza di queste coscienze e può perfino  cercare di aiutarle.

La maggior parte di esperienze di viaggio astrale raccontate da persone di tutto il Pianeta sono piacevoli, tranquille, interessanti e produttive. Inoltre bisogna pensare che per quanto la persona non voglia uscire fuori dal corpo, alla fine passerà attraverso la morte biologica, e inevitabilmente uscirà dal suo corpo e avrà una lunga esperienza fuori da esso. In questo momento incontrerà la realtà extrafisica sebbene non voglia accettarlo. Per questo, quante più informazioni avrà la persona, meno scioccante sarà questa situazione e si adatterà prima alla sua nuova realtà.

E’ anche interessante sottolineare che, generalmente, quando una persona esce dal corpo in un viaggio astrale, al ritorno si ritrova molto più riposata e con più energie, e questo fa sì che la produttività che ottiene con il suo corpo sia maggiore.

Dai resoconti e le ricerche svolte, emerge che gli effetti di un’esperienza di viaggio astrale lucida sono generalmente sempre positivi.

Comments (1)

  1. Grazie per avermi rilassato e capito che quest’esperienza e bellissima cioè basta che ti emozioni nel viaggio Astrale e ti ritrovi nel corpo fisico

Pingbacks list

Join the discussion, leave a reply!

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.